Stampa

Chihuahua CIOCCOLATO

Posted in Genetica & Standard

In questi ultimi anni, tra gli appassionati della razza, è esplosa la moda di possedere un chihuahua dai colori particolari. A tal proposito, il colore cioccolato è senz’altro il più ricercato ed il più raro da trovare.

In questo articolo spiegheremo com’ è possibile che si presenti su un chihuahua il mantello cioccolato ed i vari problemi genetici che, se non ben selezionato, questo colore può portare in allevamento.

Esistono due tipi di tonalità diverse per il color cioccolato, una più chiara e una più scura, dove i pigmenti vengono schiariti in misura minore. Insieme a queste tonalità si presentano anche possibili focature e pezzature, oltre al colore fawn.

Il cioccolato è determinato da un allele, detto Brown, che agisce in maniera recessiva sui mantelli neri e rossi. Nel caso agisca sul mantello nero, il cane presenterà la colorazione cioccolato come tutti siamo abituati a vederla (fig1),

nel caso agisca su un mantello rosso, il cane presenterà la colorazione fawn (fig2),

quindi con colore del pelo diverso, ma con lo schiarimento di tutto ciò che in un cane è normalmente nero, come tartufo, occhi, rime palpebrali e labiali.

Ora ci addentreremo nella genetica dei colori, per spiegarvi come può essere possibile la nascita di una cucciolo color cioccolato. Prenderemo sotto esame il caso dell’allele Brown che agisce sul mantello Nero. Solo un particolare gene,composto da due alleli, fa nascere la colorazione in questione. Gli alleli sono i responsabili delle modalità con cui si esprime un particolare carattere ereditario, in questo caso la colorazione del pelo e possono essere dominanti (quel carattere prevale sull’altro, nel nostro caso il nero) o recessivi (il carattere si presenta solo nel caso l’allele sia in coppia con un altro allele recessivo).

Indicheremo qui di seguito, per semplicità, con la B l’allele Dominante e con la b l’allele Recessivo.

BB = gli alleli sono entrambi dominanti. Questo cane presenta la colorazione Nera

Bb,bB= allele dominante e allele recessivo. Questo cane presenta la colorazione Nera ed e’ portatore del gene cioccolato.

bb= gli alleli sono recessivi. Questo cane presenta la colorazione cioccolato.

In questo modo abbiamo capito come si presenta il colore cioccolato nei chihuahua. Ma gli accoppiamenti?

C’è da dire che potranno nascere cuccioli cioccolato solo se in entrambi i genitori si presenta l’allele recessivo Brown (b). Accoppiando un cane color cioccolato con un cane non portatore del color cioccolato, nasceranno solo cuccioli con varie colorazioni, portatori dell’allele Brown (e non cuccioli cioccolato!). Ora vediamo alcune tra le principali combinazioni genetiche, facendo sempre riferimento a una accoppiamento con un mantello Nero:

Nero x cioccolato = 100% cuccioli portatori cioccolato (fig3)

Nero x Nero portatore cioccolato = 50% cuccioli portatori cioccolato e 50% cuccioli non portatori cioccolato(fig4)

Nero portatore cioccolato x Nero portatore cioccolato = 50% cuccioli portatori cioccolato 25% cuccioli non portatori cioccolato e 25% cuccioli cioccolato(fig5)

Nero portatore cioccolato x cioccolato = 50% cuccioli portatori cioccolato 50% cuccioli cioccolato (fig 6)

Cioccolato x cioccolato = 100% cuccioli cioccolato(fig7)

Gli accoppiamenti sopra descritti valgono solo in via teorica e quindi devono essere intesi esclusivamente a titolo esemplificativo: infatti è possibile che in una cucciolata, tra due chihuahua cioccolato, possano nascere uno o più cuccioli di diverso colore, in quanto il patrimonio genetico di un essere vivente non è così semplice come lo schema sopra descritto potrebbe far credere.

Proprio per questo motivo, è importante considerare anche le malattie genetiche che questi accoppiamenti possono portare: infatti non è raro che un chihuahua color cioccolato possa essere portatore del locus diluizione che, se non ben accoppiato, è causa di CDA (alopecia da diluizione colore), cosa che accade anche per il colore blu. Attenzione: la CDA deve essere già presente nel patrimonio genetico, altrimenti non si manifesta. La CDA non e’ una malattia causata dal colore (blu/cioccolato/liliac), ma si manifesta maggiormente nei colori con diluizione. Per questo motivo bisogna evitare l’accoppiamento tra i soggetti che presentano entrambi il locus d in forma recessiva (così come già si evita di accoppiare due soggetti blu ”BBdd”, si deve evitare di accoppiare tra di loro due soggetti cioccolato portatori del locus diluizione “bbDd/bbdD” , o soggetti Cioccolato diluito, chiamato Liliac “bbdd”, con soggetti portatori di diluizione ).

Si deve anche considerare che il color cioccolato tende a modificare certe caratteristiche richieste dallo standard: un esempio tipico è rappresentato da occhi troppo piccoli e non arrotondati, che spesso ritroviamo nei chihuahua con questa pigmentazione.

Come tutti i colori particolari del chihuahua, anche il color cioccolato, dunque, ha bisogno di un’attenta e studiata selezione. In questi anni iniziano a vedersi alle esposizioni soggetti tipici anche di questo colore e l’interessamento da parte del pubblico sta portando gli allevatori a riconsiderare e selezionare questa variante cromatica. Una nuova grande “Voglia di Cioccolato”, che sta contagiando il mondo Chihuahua.

Valentina Leardi

Littletigers Kennel

FACEBOOK



Condividici sui Social

Instagram

Instagram

BANNER

 

Vuoi inserire il tuo banner?

CONTATTACI