Stampa

Il Passaggio di Proprietà

Posted in Pratiche Burocratiche e Documenti


Il passaggio di proprietà è una delle pratiche Enci più comuni ed è obbligatorio da registrare entro 30 giorni dall’acquisto del cane contestualmente alla registrazione alla ASL di competenza. Prima di recarsi ad una qualsiasi Delegazione Enci (non vi è per questa pratica alcun vincolo territoriale, come, ad esempio, nel caso della denuncia di cucciolata e quindi potete recarvi alla Delegazione più comoda in quel momento) occorre avere:

- Pedigree in originale firmato dal cedente nell’apposito spazio in basso

- Foglio del Passaggio di proprietà compilato in ogni sua parte e firmato dal proprietario cedente (scaricabile da questo sito o dal sito ufficiale dell’Enci www.enci.it)

- Tessera ENCI per usufruire dello sconto del 50% circa sulla pratica (€ 14 da soci Enci, € 31 da non soci)

Il passaggio verrà registrato immediatamente sul vostro pedigree inserendo i vostri dati, la data di cessione reale del cane, la data di registrazione e il timbro della Delegazione che ha provveduto alla pratica. Il pedigree vi sarà subito restituito con allegata la relativa quietanza di pagamento; verrà invece trattenuto il foglio del passaggio per inoltrarlo all’Enci di Milano che provvederà al cambio dei dati nel sistema centrale e nel registro on line (operazione che richiede un po’ di tempo, quindi non potrete verificarlo a breve).

E’inutile chiedere il passaggio di proprietà se non avete il pedigree originale perché gli impiegati della Delegazione devono materialmente compilare il certificato; l’obbligo dei 30 giorni si intende pertanto in presenza dell’effettivo pedigree altrimenti è necessario attendere l’invio da parte dell’allevatore.

Fate attenzione alla corretta compilazione del foglio:

- Il ROI (o LOI come veniva chiamato prima) è il numero del pedigree nella parte alta (che corrisponde, per chiarirci, al numero della nostra carta d’identità)

- Qualora il cane abbia sia microchip che tatuaggio, vanno riportati entrambi

- È obbligatorio inserire i codici fiscali sia del cedente che del nuovo proprietario

- Se non vi ricordate la reale data di cessione del cane, mettetene una verosimile che tenga conto di altri eventuali cambi di proprietà passati

- Controllate bene che il cedente sia davvero quello che si dichiara nel foglio… ci sono pedigree compilati a mano dai proprietari e poi mai registrati all’Enci (ve ne accorgete perché non c’è il timbro della Delegazione nella parte in basso accanto alla scritta del nome della persona)

Il passaggio può essere registrato indifferentemente dal proprietario cedente (che quindi paga la pratica e consegna il pedigree al nuovo proprietario già “pronto”) o dal nuovo proprietario (che deve ricordarsi di avere dati e firma del cedente per procedere alla registrazione).

Nel caso in cui un proprietario cedente voglia registrare un passaggio ad un nuovo padrone residente all’estero occorre compilare il modulo ed il pedigree nel consueto modo ma lasciare il certificato originale alla Delegazione Enci che lo allegherà alla pratica per consentire all’Enci centrale di apportare la dicitura “Export pedigree”. Sarà poi cura dell’Enci inviare il pedigree al nuovo proprietario straniero.

E’ importantissimo registrare la corretta proprietà del soggetto (sia all’Enci che alla Anagrafe Canina della ASL – attenzione perché sono due registrazioni diverse, non avvengono di conseguenza una all’altra) per qualsiasi evenienza, spiacevole, quale lo smarrimento del cane, il furto, i danni causati dall’animale a cose o persone.

FACEBOOK



Condividici sui Social

Instagram

Instagram

BANNER

 

Vuoi inserire il tuo banner?

CONTATTACI