Stampa

Modello B

Posted in Pratiche Burocratiche e Documenti

 

Il modello B è quello con il quale vengono definiti tutti i dati dei singoli cuccioli.
Il modello B va consegnato e saldato alla Delegazione Enci di competenza entro e non oltre i 90 giorni dalla nascita (altrimenti è prevista una maggiorazione nel pagamento).
Occorre allegare, oltre al modulo compilato in ogni sua parte, anche l’iscrizione di ogni cucciolo alla ASL con data di inoculazione del microchip, timbro e firma del veterinario che ha svolto la pratica.
Quest’ultima documentazione è obbligatoria e, se avete fatto inserire i microchip da un veterinario privato anzichè alla ASL, dovete far compilare allo stesso un foglio su carta intestata che attesti la data di inserimento chip, il nome del cucciolo, il numero di chip e la firma del professionista. La delegazione non può accettare pratiche non complete.
Ed ecco, come sempre, suggerimenti per la corretta compilazione del modulo:
- riportate nel primo foglio i dati che avete già trascritto nel modello A, facendo attenzione a non sbagliare data di nascita dei cuccioli, numero e sesso.
- se, malauguratamente, un cucciolo fosse deceduto nel tempo intercorso fra la presentazione dei due modelli, inserite il numero reale dei cuccioli e fate le pratiche solo per i vivi anche nei fogli successivi
- compilate adesso ogni spazio destinato ai singoli cuccioli inserendo:
• il nome del cane (possibilmente senza affissi o suffissi che possano ricordare un allevamento Enci già esistente....l’Enci valuterà se eliminare parole che possano richiamare ad affissi riconosciuti dalla F.C.I.)
• il sesso
• il colore del mantello (rifatevi alla classificazione ufficiale della vostra razza), specificando se ci sono particolarità evidenti (ad es. fulvo con petto bianco, fulvo con maschera nera, ecc).
Non occorre riportare le macchie nel disegno a lato a meno che non siano particolarmente caratteristiche (ad es, di un setter inglese si potrà dire bianco e nero e di un pastore tedesco nero focato)
- Se non avete ancora ceduto il cane o volete lasciarlo intestato allo stesso padrone della mamma, non compilate la parte relativa alla cessione e lasciatela in bianco. In questo caso il pedigree del cucciolo verrà recapitato a casa vostra per raccomandata dall’Enci Centrale di Milano.
- Se avete già ceduto il cane e volete intestarlo al nuovo padrone, indicate nome, cognome, indirizzo e codice fiscale (obbligatorio). In questo caso il pedigree sarà inviato alla Delegazione Enci più vicina per competenza all’abitazione del nuovo proprietario, sarà poi cura della Delegazione inviare una lettera di avviso con le modalità del ritiro (giorni, orari, costi)
- Inserite nell’apposito spazio la fustella adesiva col numero di microchip che vi rilascia la Asl o il veterinario (nel caso in cui non l’abbiate, scrivete con la massima attenzione il chip cifra per cifra sotto al nome)
- Nel caso in cui il cane abbia anche il tatuaggio, indicatelo nell’apposito spazio (al momento non è più obbligatorio e solo gli allevatori con affisso Enci lo hanno)
- Se i cuccioli sono più di 12 (rarissimo ma possibile!), usate un altro modulo cambiando la numerazione e sostituendo 1 con 13 e così via
- Firmate ogni foglio (2 firme nell’intestazione e 1 in basso per ogni foglio dei cuccioli)
Questa pratica si paga a cucciolo. Costa (per i soci) € 15 se il cucciolo è intestato all’allevatore ed € 14 se il cucciolo è intestato ad un nuovo proprietario.
Sul totale andranno aggiunti € 5 per i diritti di segreteria.
Come sempre fatevi rilasciare una fotocopia dalla Delegazione e tenetela in archivio, allegandola al precedente modello A.
I tempi di attesa per l’emissione del pedigree da parte dell’Ufficio Centrale di Milano possono variare dai 3 ai 12 mesi.

FACEBOOK



Condividici sui Social

Instagram

Instagram

BANNER

 

Vuoi inserire il tuo banner?

CONTATTACI