Stampa

Spazzolatura

Posted in Cura & Bellezza

Anche se ce l'hanno detto in tanti, non conta solo la bellezza interiore... almeno non quando parliamo di cani. La salute e il benessere di un cane dipendono anche dalla cura del suo aspetto esteriore: pelo, orecchie, bocca e unghie.

I cani da esposizione e quelli con particolari problemi (pelo molto arruffato, orecchie difficili da pulire, gengive infette... e l'elenco non finisce qui) hanno bisogno di ricorrere alle cure esperte di un veterinario o di un toelettatore professionista. Ma anche a casa è possibile prendersi quotidianamente cura del proprio cane, senza grandi difficoltà.

Una spazzolatura regolare aiuta a eliminare nodi e grovigli di pelo dal mantello del cane, oltre a abituarlo al contatto con gli esseri umani, e consente di verificare l'eventuale presenza di pulci e zecche, ferite, rigonfiamenti e alterazioni della pelle o del pelo. I negozi specializzati offrono un vastissimo assortimento di spazzole di ogni tipo a seconda del mantello e della zona da toelettare.

La frequenza della spazzolatura dipende dal tipo di pelo: se il pelo è corto è sufficiente una volta alla settimana, ma nelle razze a pelo lungo può essere necessaria una spazzolatura tutti i giorni.

Nelle razze a pelo lungo una pratica alternativa alla spazzolatura consiste nel portare il cane dal toelettatore e fargli accorciare il pelo. Durante la stagione calda questa pratica comporta anche l’indubbio vantaggio di evitare al cane di soffrire eccessivamente per il caldo: un mantello folto equivale ad indossare un cappotto, cosa certo non piacevole d’estate, soprattutto per i cani che non sudano e soffrono più di noi per la calura. È del tutto errata la credenza che tosare il pelo lo rovini: il pelo continuerà a crescere normalmente, come accade a noi quando ci tagliamo i capelli.

Le spazzole di metallo hanno i denti fitti e sottili, di solito con le estremità ricurve, e sono validi strumenti che permettono di eliminare grovigli, pelo morto e sporcizia da tutti i tipi di mantello.

Le spazzole a spillo hanno una serie di punte molto distanziate che sembrano spilli, le cui estremità sono talvolta ricoperte di plastica. Sono molto efficaci per rimuovere accumuli di pelo ma possono essere poco gradite dai cani a pelo corto.

Le spazzole di setola e i pettini metallici vengono utilizzati nell'ultima fase della toelettatura dei cani a pelo lungo e rendono il mantello liscio, uniforme e lucente. Per la spazzolatura di un cane a pelo corto, in genere è sufficiente solo una spazzola di setola.

Inizia la spazzolatura usando la spazzola di metallo o la spazzola a spillo per rimuovere sporcizia, pelo morto e nodi. Per le razze caratterizzate da un mantello a pelo lungo e molto folto, è meglio usare entrambe le spazzole, passando per prima quella di metallo.

In caso di pelo molto arruffato, agisci con spazzola o pettine su piccole zone alla volta, interrompendo l'operazione di tanto in tanto. Evita di tirare troppo il pelo o addirittura di strapparlo.

Dopo aver lisciato il mantello del cane, dagli una spazzolata finale con una spazzola di setola (per i cani a pelo corto) o con un pettine (per i cani a pelo lungo). Mentre spazzoli il tuo cane lodalo spesso e dagli una ricompensa quando avrai finito.

Fonte: www.iams.it

FACEBOOK



Condividici sui Social

Instagram

Instagram

BANNER

 

Vuoi inserire il tuo banner?

CONTATTACI