Stampa

COME ABITUARE IL CANE A NON SPORCARE IN CASA

Posted in Problemi Comportamentali

Attenzione a scegliere il momento giusto!

Un cucciolo di 6-8 settimane dovrebbe essere portato fuori a intervalli non superiori alle tre ore. I cuccioli più grandicelli possono in genere aspettare di più tra un'uscita e l'altra. Quasi tutti i cuccioli devono essere portati fuori:

* Appena svegli al mattino
* Dopo ogni pisolino
* Dopo i pasti
* Dopo aver giocato o dopo una sessione di addestramento
* Dopo essere stati lasciati soli
* Subito prima di andare a dormire



Metti in conto qualche sbaglio

è molto probabile che un cucciolo ancora non addestrato e lasciato in balia di se stesso commetta un errore. Una stretta sorveglianza è una parte importantissima dell'addestramento: un cucciolo potrà essere considerato perfettamente educato solo quando riuscirà a fare i suoi bisogni in modo consono per almeno 4 settimane di seguito. Nel caso di cani già adulti, dovrai calcolare un periodo ancora più lungo. Prima che arrivi quel momento:

* Il cucciolo dovrà rimanere costantemente sotto sorveglianza.
* I cancelletti che si usano per i bambini piccoli possono servire a controllare i movimenti in casa e ad agevolare il controllo.
* Tieni il cucciolo nella cuccia se deve rimanere a lungo da solo.


Quando sei fuori casa, stai dormendo oppure sei troppo occupato per potere controllare cosa fa, relegalo in una zona piccola e sicura della casa.

Avere le idee chiare

Il primo passo da compiere quando si vuole educare un cane a non sporcare in casa è quello di incoraggiare il comportamento desiderato. è quindi necessario:

* Scegliere una zona esterna adatta.

* Portarci di frequente il cane affinché possa fare lì i suoi bisogni.

* Lodare il cane con grande entusiasmo quando vi si reca spontaneamente.

Dando occasionalmente al cane una ricompensa subito dopo che avrà finito, lo incoraggerai a fare i bisogni nell'area stabilita. L'odore lasciato dalle precedenti "visite" marcherà quel territorio come il luogo riservato ai bisogni del tuo cucciolo.
Come abituare il cane a non sporcare in casa

Come spesso accade nella vita, per ottenere qualcosa esistono due modi: uno facile e uno difficile. Strofinare il muso di un cucciolo nel punto dove ha sporcato non è il modo adatto per insegnargli l'educazione. Il modo più facile per ottenere un risultato è affidarsi a una sorveglianza a 360° e a un continuo rinforzo positivo.

Come fargli fare i bisogni a comando

Per evitare di perdere troppo tempo in attesa che il cucciolo trovi un luogo ideale dove fare i bisogni, potrai insegnargli a farli a comando. Ogni volta che sta evacuando, ripeti semplicemente un comando ben preciso, come "svelto" o "su, su fai i tuoi bisogni" in tono vivace. Dopo qualche settimana di addestramento, noterai che al tuo comando il cucciolo comincerà ad annusare e a muoversi in cerchio, per poi fare i propri bisogni subito dopo. Non dimenticare di lodarlo per il suo comportamento.

Lo schema dei pasti

La maggior parte dei cuccioli fa i propri bisogni entro un'ora dal pasto: una volta che avrai sotto controllo lo schema dei pasti comincerai ad esercitare un controllo anche sui suoi bisogni...

* Organizza il pasto serale del cucciolo in modo da non avere problemi a portarlo fuori dopo mangiato.

* Evita di dargli un pasto troppo abbondante se dopo sei costretto a lasciarlo nella cuccia: potrebbe venirgli lo stimolo di evacuare proprio quando non ci sei. Organizza i pasti suddividendoli in 2-3 porzioni al giorno e cerca di rispettare questo schema.

* Lasciagli il cibo per solo 30-40 minuti, poi toglilo.

* L'ultimo pasto della giornata deve essere completato diverse ore prima che vada a dormire. Pianificando l'orario dei pasti, le sessioni di addestramento, i periodi in cui rimane chiuso in casa e i periodi in cui esce per fare i suoi bisogni, instillerai rapidamente nel cucciolo uno schema costante per l'evacuazione.



Bisogni ed emotività

Se il cucciolo si acquatta e fa pipì quando lo saluti, potrebbe soffrire di un problema chiamato urinazione da sottomissione. I cani e i cuccioli che urinano in simili occasioni sono molto sensibili e non vanno mai rimproverati, in quanto una punizione aggraverebbe inevitabilmente il problema.

Nella maggior parte dei casi, questo comportamento scompare con l'età se ti mostrerai calmo e paziente con il cucciolo e se eviterai di tendere la mano per toccargli la testa quando lo saluti. Un altro metodo utile è quello di ordinare al cane, con calma, di sedersi e dargli una ricompensa ogni volta che qualcuno lo saluta.

Via dalla zona dell'incidente

Per evitare che il cane torni nel luogo dove ha fatto i bisogni in casa è necessario eliminare totalmente l'odore di urina e di feci.

* Affidati a un buon prodotto in commercio specificamente raccomandato per la pulizia di questo tipo di odori canini. Segui le istruzioni per l'uso indicate dal produttore.

* Se il cane ha fatto pipì su un tappeto o sulla moquette, sarà necessario che il prodotto detergente penetri abbondantemente in profondità e non basterà quindi spruzzare sulla superficie.

* Al cane andrebbe proibito per parecchi mesi l'accesso alle stanze in cui ha avuto diversi incidenti, se non accompagnato da un membro della famiglia.



Non peggiorare la situazione

Difficilmente durante il periodo di apprendimento non accadrà qualche "incidente", quindi è necessario essere preparati ad affrontare gli inevitabili problemi che ciò comporta.

* Non basarti su punizioni severe per correggere eventuali errori.
Questa linea di condotta di solito non funziona e potrebbe anzi ritardare il processo di apprendimento del cane.

* Un metodo di correzione appropriato è quello di procurargli un piccolo spavento, una misura che va presa solo quando ti accorgi che il cane sta usando per i suoi bisogni un luogo sbagliato.

* Di solito, per fermare questo comportamento basta un rumore deciso, come dire "No" a voce alta, oppure battere con forza un piede sul pavimento. Ricorda comunque di non esagerare, altrimenti il cane potrebbe imparare ad evitare di fare i bisogni in tua presenza, anche quando si trova all'aperto.



La pazienza è d'obbligo

* Non continuare a rimproverare il cane dopo che ha interrotto i suoi bisogni; portalo in fretta fuori di casa in modo che possa terminare i suoi bisogni nella zona prescelta e ricevere una lode.

* Non strofinargli mai il muso sulle feci o sull'urina. Questo non faciliterà per niente il processo di addestramento, anzi potresti spaventarlo.



Riuscirci è possibile!

I principi basilari per educare un cane a non sporcare in casa sono piuttosto semplici, ma è necessario armarsi di una buona dose di pazienza. La parte più difficile è sempre la sorveglianza continua del cucciolo. Se manterrai il controllo e porterai spesso il cane fuori, lodandolo ogni volta che si comporterà in modo accettabile, presto ti ritroverai con un amico a quattro zampe perfettamente addestrato.

Fonte iams.it

FACEBOOK



Condividici sui Social

Instagram

Instagram

BANNER

 

Vuoi inserire il tuo banner?

CONTATTACI