Stampa

Fido in aereo

Posted in In Viaggio

Tutte le compagnie aeree consentono, in genere, il trasporto di cani e altri piccoli animali ma ciascuna adotta regole diverse per cui prima di metterci in viaggio è sempre opportuno programmare ed informarsi con largo anticipo (ad esempio sui voli Alitalia può essere imbarcato solo un animale per ogni classe e/o sezione di cabina).
Al momento della prenotazione dovremo comunicare alla compagnia aerea la presenza del nostro amico a quattro zampe. Se la località di vacanza è all'estero dovremo inoltre informarci sulle formalità in vigore nel paese di destinazione: ad esempio in certi Stati l'introduzione di un animale prevede un periodo di quarantena che può arrivare fino a tre mesi (in questo caso forse è meglio evitare a Fido questa traumatica esperienza!).
Come regola generale il nostro cane dovrà essere vaccinato contro le principali malattie e, per ogni evenienza, è opportuno portarsi dietro oltre al libretto sanitario anche un certificato che attesti lo stato di buona salute.
Tutte le compagnie aeree consentono che i cani di piccola taglia viaggino al nostro fianco, in cabina, purché custoditi in gabbie col fondo impermeabile (tali gabbie devono avere dimensioni adeguate per consentire alle bestiole di muoversi comodamente).
Se invece il peso del nostro cane più quello del contenitore supera i 10 kg., l'animale dovrà viaggiare nella stiva: sarà imbarcato dallo scalo merci e viaggerà all'interno di apposite gabbie messe a disposizione dalla compagnia aerea (se possiamo, evitiamogli questa esperienza!).
Per quanto riguarda il costo di trasporto: per i cani che viaggiano in cabina la tariffa per i voli nazionali è di L. 30.000, per i voli internazionali la tariffa è dell'1,35% della tariffa piena; per gli animali che viaggiano nella stiva la tariffa dipende dal peso e dal luogo di destinazione; in tutti i casi il pagamento si effettua in aeroporto, al momento della partenza.

Cani per non vedenti

L'unica eccezione riguarda i cani guida per non vedenti che vengono imbarcati col passeggero purché muniti di museruola e guinzaglio: in questo caso il trasporto è gratuito anche se, comunque, si dovrà segnalare la presenza del cane all'ufficio prenotazione della compagnia aerea; cane e padrone saranno imbarcati per primi e sistemati adeguatamente l'uno accanto all'altro.

fonte: www.tuttocani.it

ATTENZIONE ! In caso di trasporto in stiva, fatevi assicurare che la stessa sia pressurizzata e climatizzata. Informate anche il personale di bordo riguardo la presenza del vostro animale. Leggete tutta la pagina se avete intenzione di viaggiare in aereo con il vostro beniamino.

NORME IATA RIGUARDO I TRASPORTINI


Chi vuole portare gli animali sull'aereo, fa sapere l'Alitalia a una nostra domanda telefonica, deve prima prenotarsi perchè i posti sono molto limitati e succede spesso che i passeggeri non riescano a salire. Basti pensare che su un jumbo 747, uno degli aerei più grandi, possono salire solo un animale in business class e 4 in economica. Al viaggiatore "non umano" viene assegnato un posto in cabina secondo determinate procedure: innanzitutto l'animale deve essere inserito in un contenitore. Quelli piu' grandi dovranno fare il viaggio in compagnia dei bagagli ma, assicurano all'Alitalia, le stive sono pressurizzate ed hanno la stessa aereazione delle cabine. L'animale poi non deve avere un odore sgradevole. Nello stesso contenitore possono essere inseriti più animali, a condizione che siano della stessa razza e non superino le 5 unità. Quanto alle tariffe, per i voli internazionali il costo varia a secondo del Paese tra l' 1 e l' 1,5% del biglietto di classe economica.

Dal regolamento ufficiale Alitalia:


Il trasporto di animali domestici, come bagaglio registrato o di cabina, è consentito a determinate condizioni ed è sempre soggetto a preventiva prenotazione. L'animale domestico è inoltre considerato al di fuori della normale franchigia bagaglio ed è perciò soggetto al pagamento del supplemento di eccedenza, a peso o a pezzo a seconda dell'itinerario. Ti invitiamo inoltre a tenere conto del fatto che in alcune nazioni vigono divieti o limitazioni all'introduzione di talune specie animali.
Trasporto in cabina passeggeri: Di norma, l'animale domestico viene accettato come bagaglio registrato; tuttavia, su richiesta, può essere consentito il trasporto in cabina a specifiche condizioni. Al passeggero con animale domestico in cabina deve essere assegnato un posto specifico compatibilmente con la presenza di altri animali prenotati e con la disponibilità di posti. Sarà il passeggero a fornire il cibo all'animale durante il viaggio e ad accudirlo verificando che sia provvisto di acqua e cibo sufficienti per la durata del volo e che non abbia odore sgradevole. L'animale deve essere tenuto sempre nel contenitore.
E' necessario inoltre che il contenitore sia tale da consentire all'animale di stare in una posizione naturale, di potersi girare e accucciarsi, sia ben aerato, impermeabile, fatto di materiale talmente robusto che l'animale non possa distruggerlo dall'interno e che l'accesso possa chiudersi bene. Più animali possono essere accettati nello stesso contenitore a condizione che siano della stessa specie, non superino il numero di 5 e il peso totale di 10 kg, comprensivo del cibo e del contenitore stesso (aggiornato al 2009 - siamo passati da 6 a 8, a 10 kg ).

Nella stiva: Al contrario se il tuo animale domestico è di grossa taglia (con registrazione come bagaglio al seguito) sarà collocato nella stiva. In questi casi, per garantire la sicurezza dell'animale, in caso di sosta per transito su uno scalo, il passeggero potrà prendersene cura.
E' comunque necessario effettuare una regolare prenotazione per gli animali sia di piccola che di grossa taglia. Ti invitiamo inoltre a considerare che in alcuni paesi vigono restrizioni e normative specifiche sugli animali

Alitalia mette a disposizione dei passeggeri sprovvisti due tipi di contenitore, per il trasporto in cabina o in stiva, acquistabili presso lo scalo. Nel caso in cui non sia rispettata anche una delle condizioni previste o comunque l'animale arrechi disturbo ai passeggeri, il Comandante titolare del volo ha la facoltà di farlo trasferire in stiva o sbarcarlo al primo scalo.

Cani guida: Il trasporto di cani guida per passeggeri non vedenti è gratuito, senza limiti di peso e senza necessità di contenitore. La condizione fisica deve essere comprovata da un certificato medico. I cani, muniti di museruola e guinzaglio, possono essere portati in cabina su tutti gli aeromobili ad eccezione degli ATR 42 e ATR 72 che, per motivi di spazio, ne prevedono la sistemazione in stiva
Per ulteriori informazioni sui bagagli chiamare i numeri seguenti:
Tel. 06 65643 (da Roma)
Tel. 8488 65643 (dal resto d'Italia)

ATTENZIONE, AGGIORNAMENTO LUGLIO 2007:

Tornato a 8 kg il peso max (compreso trasportino e cibo) per il viaggio in cabina
Ricordare che gli animali di età inferiore ai 3 mesi, quindi non ancora sottoposti al vaccino antirabbia, non possono viaggiare nella maggior parte dei Paesi Europei. In Irlanda non è consentito il trasporto di animali nè a bordo, nè in stiva, nè come merce.
Volatili: per prevenire la diffusione dell'influenza aviaria, l’Unione Europea e il Ministero della Salute hanno disposto il divieto assoluto di accettazione di volatili da compagnia originari dei paesi asiatici, di Turchia, Russia, Sud Africa, Romania e di tutti gli stati della penisola balcanica.
L'animale domestico è soggetto al pagamento di un supplemento rispetto alla normale franchigia, che viene calcolato sulla base del seguente schema (aggiornato al 2009, permessi ora 10 kg in cabina)



AREA 1: Italia
AREA 2: Europa, Est Europa, Nord Africa
AREA 3: Medio Oriente
AREA 4: Asia e Sud America (Buenos Aires, Caracas)
AREA 5: Nord America, Canada, Sud America (San Paolo), Africa (Lagos, Accra, Dakar)

Il trasporto in cabina è soggetto a specifiche condizioni: l’animale deve rimanere per tutto il viaggio in un trasportino che non superi queste dimensioni: 44,5 cm di lunghezza 21,5 cm di larghezza 26,0 cm di altezza
Il trasportino deve consentirgli di stare in posizione comoda, di potersi girare e accucciarsi; dev’essere ben aerato, impermeabile e robusto. Il trasportino può trasportare fino a 5 animali della stessa specie, a condizione che il peso totale (compreso il cibo e il trasportino stesso) non superi i 10 kg. se non disponi di un tuo contenitore, ti invitiamo ad informarti con qualche giorno di anticipo circa la disponibilità degli stessi presso lo scalo di partenza;
Poiché il servizio non è disponibile su tutti gli aeromobili, è importante informarsi in anticipo contattando il Numero Unico 06 2222. Non è possibile trasportare pappagalli e pappagallini.

fonte: www.dogwelcome.it

FACEBOOK



Condividici sui Social

Instagram

Instagram

BANNER

 

Vuoi inserire il tuo banner?

CONTATTACI