Stampa

Divieto di vendita di animali in piazza a Positano

Posted in Leggi

ORDINANZA N. 25 del 23/07/09

IL SINDACO


Ravvisata la necessità di emanare disposizioni, al fine di tutelare gli animali oggetto di maltrattamento, di utilizzo improprio e d’incuria, nel rispetto delle normative vigenti in materia, che prevedono non solo sanzioni amministrative a carico dei responsabili, ma anche l’applicazione della sanzione accessoria della confisca dell’animale e del suo successivo affidamento a persona diversa dal proprietario;
Vista la Legge 14/08/1991 n. 281 “ Legge quadro in materia di animali di affezione e di prevenzione al randagismo”;
Vista la Legge 02/12/1998 n. 434 “ Finanziamento degli interventi in materia di animali di affezione e per la prevenzione del randagismo” (correlata alla L. 281/91);
Vista l’Ordinanza del 21/12/2001 del Ministero della Salute “ Misure cautelari per la tutela dei cani e dei gatti domestici” (correlata alla L. 281/91)
Viste le norme contro il maltrattamento degli animali previste dal Codice penale e dalla legge 20 luglio 2004, n. 189
Visto il T.U.L.P.S art. 70;
Visto il T.U.E.L. emanato con D. L. gvo . n. 267/2000 all’art. 54;
Vista la Legge 07.08.1990 n. 241;
Vista la Legge del 24/11/1981 n. 689 all’art. 11 e seguenti;
Visto lo Statuto Comunale;
Al fine di tutelare la vita e la salute degli animali, nonché la salute pubblica dalla vendita di eventuali animali malati.

ORDINA



1. Per il rispetto e la tutela degli animali e della salute pubblica è vietata la vendita di animali in fiere, sagre e mercati ambulanti, nonché su qualsiasi area pubblica in forma itinerante.
2. Per il rispetto e la tutela degli animali e della salute pubblica è vietato, in tutto il territorio comunale, offrire animali di qualsiasi specie come premio di vincite di gare e giochi di qualsiasi natura o quale omaggio a scopo pubblicitario.
Per le violazioni di cui sopra ai sensi dell’art. 7 bis del D.Lgs n.267/2000 è prevista una sanzione di Euro 200,00.
La conciliazione in via breve potrà avvenire, a norma dell’art. 16 della Legge 24/11/1981 n. 689 versando la somma indicata nel Verbale di contestazione entro 60 giorni dalla data dell’avvenuta contestazione o notificazione.
La Polizia Municipale attraverso i suoi Ufficiali ed Agenti di Polizia Giudiziaria e gli altri Organi, preposti per legge o regolamento alla vigilanza zoofila, sono incaricati di osservare e fare osservare correttamente la presente ordinanza e di applicare le relative sanzioni.
A norma dell’art. 3 c. 4 della Legge 07.08.1990 n. 241, si avverte che, avverso la presente Ordinanza, chiunque vi abbia interesse potrà ricorrere al TAR della Campania Sezione di Salerno, per eccesso di potere, per incompetenza o per violazione di legge, entro 60 gg. dalla pubblicazione e notificazione.
A norma dell’art. 8 della L. 241/90, si rende noto che il responsabile del procedimento è l’Ufficio Polizia Municipale, nella persona del Comandante sig. Ciro Guida.

Dalla residenza Municipale, 23/07/09

per assenza del Sindaco

IL VICESINDACO
Gaetano Marrone

 
 

FACEBOOK



Condividici sui Social

Instagram

Instagram

BANNER

 

Vuoi inserire il tuo banner?

CONTATTACI