Stampa

Le vaccinazioni del cane, quali fare e perchè

Posted in Vaccinazione

Le vaccinazioni per i cani sono molto importanti per la salute e il benessere dei vostri amici. I vaccini vanno somministrati per garantire ai cuccioli una protezione contro le malattie più comuni anche dopo che l’immunità trasmessa dalla madre durante l’allattamento svanisce.
Con il proprio latte, infatti, la madre trasferisce ai suoi cuccioli degli anticorpi che però svaniscono tra la sesta e la dodicesima settimana lasciando il cucciolo indifeso dinanzi a batteri e virus.

La somministrazione dei vaccini va quindi iniziata intorno alla dodicesima settimana di vita e va ripetuta una volta al mese fino a quattro mesi di vita. I richiami vanno poi ripetuti regolarmente per tutta la vita. Ai vaccini naturalmente vanno affiancate un’alimentazione adeguata e condizioni igienico sanitarie soddisfacenti.

Quali vaccini somministrare al cane
I cani vanno vaccinati per alcune malattie particolari che sono considerate più comuni, più contagiose o più pericolose.
I vaccini considerati obbligatori sono quelli per il Cimurro Canino, la Parainfluenza Canina, l’Epatite Infettiva Canina, la Leptospirosi, la Parvovirisi Canina e la Rabbia. I veterinari possono ritenere necessarie anche altre vaccinazioni in base alla valutazione di rischi specifici come l’eredità genetica, l’ambiente o le abitudini comportamentali.

Come funzionano i vaccini per i cani
Il funzionamento dei vaccini per cani, come quello dei vaccini umani, è molto semplice.
Con i sieri si inietta nel cucciolo una piccola quantità di virus di una determinata malattia che è preventivamente inattivata. In pratica viene somministrato il virus con tutte le sue caratteristiche tranne quella di nuocere.
La somministrazione di questi virus genera una reazione del sistema immunitario del cane che comincia a produrre anticorpi per combattere l’infezione, creando una protezione contro tale malattia. L’effetto di un vaccino è limitato nel tempo, quindi, gradualmente vanno somministrati i richiami per riattivare la protezione.
Qualunque sia la vaccinazione, non rappresenta una protezione al 100% per quella data malattia.

Le vaccinazioni consigliate per il cane

Il Cimurro Canino. Si tratta di una malattia che può essere anche mortale e la somministrazione del vaccino è ritenuta indispensabile dai veterinari. Si tratta di una malattia anche molto contagiosa i cui sintomi principali sono debolezza, febbre, tosse, diarrea e vomito. Nelle fasi avanzate si possono avere anche paralisi e convulsioni.

Parainfluenza Canina. E’ un’infezione che interessa il sistema respiratorio ed è facilmente trasmissibile. E’ causata da batteri e virus che viaggiano nell’aria come l’Adenovirus tipo A del cane. Tra i sintomi più evidenti ci sono tosse secca e senza la presenza di catarro. Non è una malattia mortale.

Parvovirosi Canina. Si tratta di una malattia virale molto contagiosa e potenzialmente mortale. Viene trasmessa attraverso le feci e l’unico modo per prevenirla è la somministrazione del vaccino. Tra i sintomi più comuni ci sono la febbre alta, la diarrea e il vomito. Colpisce soprattutto i cuccioli e i cani anziani.

Rabbia. Il vaccino della rabbia non è più obbligatorio in italia. SI tratta di una malattia virale incurabile che colpisce il sistema nervoso e si trasmette attraverso la saliva. Può essere trasmessa dall’animale all’uomo attraverso i morsi. Per questa ragione i cani vanno vaccinati contro la rabbia con scadenze regolari mentre per i cani che ne sono affetti non esiste cura.

Epatite Infettiva Canina. L’epatite infettiva canina è causata dall’Adenovirus tipo I del cane e si trasmette attraverso il contatto con le feci, la saliva e le urine. I sintomi principali sono insufficienza epatica, problemi respiratori e agli occhi. Può rivelarsi mortale e l’unica protezione è rappresentata dal vaccino.

Vaccini complementari. In base a particolari circostanze ambientali o proprie del soggetto il veterinario potrebbe ritenere necessaria anche la somministrazione di altri vaccini contro le malattie infettive come: la Leptospirosi, il Coronavirus e la Malattia di Lyme.

FACEBOOK



Condividici sui Social

Instagram

Instagram

BANNER

 

Vuoi inserire il tuo banner?

CONTATTACI